Multipli, sottomultipli e divisori

Multipli, sottomultipli e divisori: ecco la lezione che fa per te!

Per dire che cos’è un multiplo, è sufficiente pensare alle tabelline.

5, 10, 15, 20, 25, 30, … sono tutti multipli di 5, perché quella (parzialmente scritta) è la tabellina del 5.

Per ottenere i multipli di un numero naturale è sufficiente moltiplicare quel determinato numero naturale per un altro numero naturale.

Ecco allora che 20 è un multiplo di 5, perché esso risulta dalla moltiplicazione 5 · 4.

In questo caso, 5 e 4 sono sottomultipli di 20.

Ricapitolando, se consideriamo 20 = 5 · 4, possiamo affermare che:

  • 20 è multiplo di 5;
  • 20 è multiplo di 4;
  • 5 è sottomultiplo di 20;
  • 4 è sottomultiplo di 20.

Quando si afferma che un numero naturale è divisibile per un altro numero naturale significa che la divisione tra il primo numero ed il secondo dà come quoziente un terzo numero che è sempre naturale, quindi la divisione ha resto zero.

Il numero 6 è divisibile per 2 perché 6 : 2 = 3, con resto 0.

In questo caso, i numeri 2 e 3 sono divisori di 6.

Si può anche affermare che 2 e 3 sono sottomultipli di 6.

Fino ad ora abbiamo avuto a che fare con numeri piccoli: nel momento in cui i numeri iniziano ad essere grandi, allora non è semplice individuare i divisori (o sottomultipli). In tal caso, esistono due strumenti estremamente utili per individuare i divisori:


Vai alla pagina degli esercizi su multipli, sottomultipli e divisori!

Scarica il pdf della lezione su multipli, sottomultipli e divisori!

Seguici e condividi!
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube
YouTube